venerdì 11 luglio 2014

Il sogno della piccola vittima di Newtown diventerà realtà: un santuario per animali

Prima di essere uccisa,Catherine collezionava i vuoti a rendere di bottiglie e lattine per raccogliere fondi e comprare cibo per i quattrozampe
 
La piccola Catherine Hubbard insieme al suo cane Sammy
Il 14 dicembre 2012 la sua vita veniva interrotta dal gesto folle di un 20enne che fece un massacro nella scuola elementare di Newtown in Connecticut (Usa). Catherine Violet Hubbard aveva solo sei anni, ma aveva grandi sogni: collezionava i vuoti a rendere di bottiglie e lattine per raccogliere fondi e comprare cibo per i quattrozampe. Catherine sognava di avere un canile tutto suo e per questo disegnava biglietti da visita per rifugi immaginari dove lei si presentava come “custode”. Lei ora non c’è più, ma il suo sogno sta per diventare realtà: lo Stato sta per consegnare i circa 14 ettari di una ex struttura psichiatrica a una fondazione che raccolga denaro per costruire un rifugio per gli animali in onore della ragazzina.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento