sabato 14 giugno 2014

In vacanza coi pelosi


Vacanze: ogni anno il solito dilemma: mare o montagna? E il cane? Il cane viene con noi! Se siamo amanti del mare, basta una piccola ricerca su internet per trovare il litorale giusto.
Fino a qualche anno fa i cittadini che vivevano con un animale a 4 zampe erano discriminati e spesso per non separarsi dal loro peloso erano costretti a cercare all'estero; meta tipica era la Francia, paese in cui era ed e' possibile godersi la vacanza con il proprio cane o gatto.
La situazione in Italia sta cambiando in meglio e, anche se l'offerta non e' ancora proporzionata al numero di famiglie che vivono con un quattrozampe, le spiagge che ammettono animali sono in continuo aumento. L’augurio è che Regioni e Comuni effettuino scelte lungimiranti, garantendo gli arenili agli animali anche in un'ottica di contrasto agli abbandoni e al randagismo.
L'elenco delle spiagge aperte ai cani è in continua evoluzione e il sito di riferimento da consultare http://247.libero.it/dsearch/www.vacanzea4zampe/.

In questo panorama, un esempio virtuoso è quello della regione abruzzo che con una nuova legge ha garantito ed esteso l'accesso a tutto il litorale agli animali domestici. Tutti i comuni costieri abruzzesi hanno l'obbligo di dotarsi di un tratto di arenile dedicato ai bagnanti con quattro zampe al seguito.
Ovviamente, servono regole di buon senso e buona educazione per convivere felicemente: gli animali dovranno essere in regola con le vaccinazioni, per i cani ovviamente è obbligatorio anche il microchip e potranno rimanere nelle vicinanze dei conduttori e degli ombrelloni. Naturalmente il conduttore, che sia in spiaggia o meno, ha l'obbligo della rimozione delle deiezioni. Qualora non sia espressamente vietata è possibile anche la balneazione, sotto stretta sorveglianza del conduttore.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento