martedì 19 agosto 2014

Gaza, il dramma degli animali nello zoo distrutto

I conflitti armati non mietono vittime solo fra gli esseri umani. Già in Iraq molti animali morirono negli zoo di Baghdad, lasciati al loro destino rinchiusi nelle gabbie. Così anche a Gaza dove leoni, babbuini, gazzelle e uccelli di ogni tipo stanno vivendo il dramma dei bombardamenti israeliani come rappresaglia al lancio di razzi di Hamas. Shadi Hamad, direttore del parco turistico di Al-Bisan, racconta che molti animali sono morto sotto i bombardamenti o per la paura causata da questi. Dalle gabbie viene fuori un odore nauseante, perché da settimane nessuno si occupa di pulirle. Gli animali sopravvissuti convivono con le carcasse di quelli morti. «Allo stato attuale sono state uccise nove scimmie e uno struzzo - racconta Farid al-Hissi, un guardiano del parco che lavorò prima in Israele -. Il recinto dei leoni è danneggiato e il resto dello zoo è quasi del tutto distrutto. Prima della guerra la zona era molto bella. C’erano alberi, vegetazione e palme ovunque. Era una zona per bambini, c’erano parchi giochi per bambini e aree per famiglie»

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento