martedì 24 maggio 2016

Posy sembrava morta, ma quella pecora aveva il coraggio di una leonessa

Sembrava cadavere. Il corpo rigido, immobile, disteso su un prato secco e trascurato. Così la pecora Posy è stata trovata da due passanti lungo una strada in Australia. Eppure respirava ancora. Forse per poco, ma era ancora viva. E su quella speranza Pam Ahern, responsabile del rifugio Edgar’s Mission, si è basata prima di salire in auto e guidare per diverse ore per raggiungere il luogo del ritrovamento. 

«Quando ci siamo avvicinati, l’odore di carne in decomposizione e delle larve che le ricoprivano il corpo ci ha travolti. Vedendo che il ventre era gonfio e le zampe rigide, abbiamo pensato di essere arrivati troppo tardi» raccontano senza metafore i volontari. Ma Posy aveva tanta voglia di vivere e ha mosso una zampa. Era ancora viva.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento