venerdì 3 aprile 2015

Il Wwf propone il Ddl “salva-orsi”: più sanzioni per tutelare le specie protette

Con queste norme, «chi cattura, detiene o uccide esemplari di specie selvatiche protette potrà essere punito con la reclusione tra 4 mesi e mezzo a 27 mesi».


Più tutele alle specie selvatiche protette e nuove norme “salva-orsi”, che se violate possono portare al carcere. Questo il senso della proposta di legge - che completa la riforma del Codice penale sugli ecoreati - pensata dal Wwf Italia e presentata a Palazzo Madama da 12 Senatori sia del centrosinistra che del centrodestra.

Con il provvedimento - spiega il Wwf che ha promosso e proposto «l’innovazione normativa», anche raccogliendo a sostegno dell’iniziativa 55.000 firme nell’ambito della Campagna “Stop ai crimini di natura” - si intende punire con pene severe simili a quelle previste per i delitti, chi cattura, detiene, maltratta o uccide esemplari di specie selvatiche protette. Questo è «un altro passo avanti nella tutela penale dell’ambiente: si vuole che il codice penale risponda ad un elementare principio di buon senso finora assente», e cioè «tutelare le specie selvatiche protette come e quanto gli altri animali».

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento