giovedì 12 marzo 2015

Falegname salva un procione e viene licenziato

L’animale era stato catturato per essere soppresso a causa dei danni provocati al cantiere


Un gesto di generosità e umanità è costato il posto di lavoro a un falegname statunitense. Todd Sutton è stato licenziato per aver salvato un procione.
L’uomo stava lavorando in un cantiere vicino al San Francisco Museum of Modern Art quando ha visto un giovane procione intrappolato in una gabbia. L’animale aveva causato molti danni in cantiere e per questo motivo il responsabile dei lavori aveva assoldato un’azienda specializzata per catturarlo e ucciderlo.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento