'Gobi', storia d'amore tra un ultramaratoneta e un cane

Caso Dion Leonard ha fatto il giro del mondo, dal libro un film

Dion Leonard con la sua cagnolina Gobi alla Maratona di Milano ANSA/MATTEO BAZZIRIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Dopo aver corso insieme nel deserto, Dion e Gobi sfidano insieme l'asfalto cittadino nella Milano Marathon, facendo insieme un tratto di gara "non più per competizione, ma per piacere".

Quando la star del libro fa il suo ingresso nella sede milanese della casa editrice Harper Collins, tutto l'ufficio accorre a renderle omaggio: lei, piccola e pelosetta, del genere bruttina ma simpatica, accoglie scodinzolante carezze, sorrisi e una ciotola d'acqua con il suo nome, ormai avvezza alle attenzioni che le vengono tributate da quando è diventata protagonista di una storia che ha fatto il giro di mezzo mondo. Una vicenda che ora è diventata un libro che porta il suo nome, 'Gobi', scritto dall'uomo che ha smosso mari e monti per portarla a casa, dalla Cina alla Scozia.

    La loro storia - perché di storia d'amore, commovente e irta di ostacoli, si tratta - era diventata un caso già su internet, quando il mondo della corsa - l'ultramaratona, roba da fisici allenati e gusti estremi - si era appassionato alla cagnolina randagia che aveva iniziato a seguire tappa dopo tappa il corridore australiano Dion Leonard. Al termine della corsa nel deserto del Gobi, lui aveva deciso di portarla a casa con sé ma, in attesa delle pratiche burocratiche per il ricongiungimento, aveva dovuto affidarla all'organizzatrice della corsa, che era riuscita a perdersela.

Continua qui

Commenti

Post più popolari