Salva in mare balena spiaggiata: “Ho rischiato la vita ma lo rifarei”

Debora Di Meo ha ricevuto tanti messaggi di ringraziamento da parte di animalisti e gente comune



Come la maggior parte della gente nata o vissuta in un posto di mare, sa nuotare bene, ma mai avrebbe immaginato di tuffarsi un giorno per salvare la vita a una balena. Debora Di Meo, titolare di un locale e di un ristorante a Bacoli (Napoli), è diventata un’eroina degli animalisti e della gente comune dopoché, alcuni giorni fa, è intervenuta per liberare un cetaceo che era rimasto spiaggiato davanti alla spiaggia di Bacoli. Ha rischiato la vita, ma non ha dubbi: «Per come sono fatta lo rifarei», sottolinea all’Adnkronos.

«Il mio compagno mi ha chiamata per farmi vedere che c’era una balena spiaggiata a causa della secca - racconta - Io ho visto l’animale in difficoltà e, mentre qualcuno chiamava i soccorsi e la capitaneria, mi sono buttata in acqua. Non ho avuto paura: mano a mano che mi sono avvicinata ho visto le condizioni della balena che aveva il dorso posato su 20 cm d’acqua perché c’era la bassa marea. Ho creato un contatto con l’animale e spinto la sua testa orientandola verso il canale. La balena è riuscita ad entrare nel canale e a nuotare, si è liberata e a quel punto ha fatto un secondo giro, si è fermata davanti a me a mò di saluto ed è andata via».

Continua qui

Il tuffo di Debora per salvare la balena: “Amo il mare, non potevo lasciarla morire”(video)

 

Commenti

Post più popolari