mercoledì 4 febbraio 2015

CAMERA, RESTANO PUNIBILI I REATI COMMESSI A DANNO DEGLI ANIMALI

Ma si potrebbe adottare una formula più chiara

CAMERA, RESTANO PUNIBILI I REATI COMMESSI A DANNO DEGLI ANIMALI

Via libera della commissione Giustizia della Camera allo schema di decreto legislativo sulla non punibilità per tenuità del fatto. L'organismo parlamentare oggi ha approvato il parere favorevole messo a punto dal relatore, David Ermini (Pd): i reati contro gli animali sostanzialmente restano punibili. Ma si poteva essere più chiari.
Il decreto, nell'ambito dei reati con pena massima fino a 5 anni o esclusivamente pecuniaria, consente di non punire i comportamenti occasionali e di scarsa gravità. La decisione spetterà, comunque, sempre al giudice, che dovrà tenere in debito conto anche l'eventuale opposizione della vittima.
L'assoluzione per tenuità del fatto non pregiudica il risarcimento del danno in sede civile.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento