L'Isis approva una legge anti gatto: nel Califfato parte lo sterminio


L'Isis vieta la presenza dei gatti nelle case dello Stato Islamico e ha dato il via allo stermino di tutti i mici presenti a Mosul. Al Sumaria riporta che «L'organizzazione ha emesso una fatwa - un decreto di legge islamica - contro la presenza dei gatti all'interno delle case di MosuI», la più grande città occupata dall'Isis

Tutti i residenti sono stati avvertiti di non violare la legge e di non opporsi alla ricerca dei gatti da parte dei soldati del Califfato, che hanno avuto l'ordine di requisirli e ucciderli. Secondo quando scritto sul decreto, i gatti andrebbero «contro la visione, l'ideologia e le credenze» jihadiste. E il gruppo terroristico ha quindi vietato ogni tipo di allevamento e cura di questo animale. 

Continua qui

Commenti

Post più popolari