mercoledì 16 settembre 2015

Bambini “surfano” con i cani per far conoscere la loro malattia


Cristina Insalaco
Con la mascherina per evitare gli schizzi d’acqua negli occhi, Logan Velchansky, 4 anni, ieri è salito sulla tavola da surf insieme al golden retriver Ricochet. Il suo sguardo era sereno e per una decina di minuti non ha smesso di ripetere: «ancora, ancora!». Lui è un bambino malato di Sma, atrofia muscolare spinale, una patologia neuromuscolare caratterizzata dalla progressiva morte delle cellule nervose del midollo spinale, che impartiscono ai muscoli il comando di movimento. È la più comune causa genetica di morte infantile: colpisce circa 1 neonato ogni 10.000. Per questo la «Surf Dog Ricochet» ha deciso di organizzare una giornata di lezioni di surf per i bambini malati, con l’obiettivo di far conoscere al mondo questa patologia.

Continua qui

»»» VIDEO: LA GIOIA DI LOGAN PER IL SUO SURF SULLE ONDE (clicca qui)  
 

Nessun commento:

Posta un commento