La processionaria: il bruco che può uccidere il cane

Ecco come comportarsi nel caso in cui il nostro amico a quattro zampe venga toccato dalla processionaria.

In foto: Processionaria del pino (Thaumetopoea pityocampa).  

Se non celassero un pericolo mortale per i cani, attenderemmo senza troppa attenzione che da bruchi diventino farfalle. La processionaria è infatti un lepidottero che dopo lo stato di larva diventa crisalide e poi farfalla. Prima di ciò, però, può diventare letale per i cani. In questo periodo infatti la maggior parte delle uova si è già dischiusa ed il pericolo per gli amici a quattro zampe diventa reale e imminente. La processionaria infatti cammina "in processione" e può attirare l'attenzione dei cani che si approssimano per giocarci con le zampe e con il muso. Ed è qui che risiede il pericolo, perché il bruco ha il corpo ricoperto di peli urticanti che se entrano in contatto con la lingua dell'animale provocano una violenta reazione infiammatoria che danneggia il cavo orale e, in misura minore, esofago e polmoni. Il cane potrebbe vedersi ingrossare la lingua al punto tale da portarlo al soffocamento. Il tessuto cellulare potrebbe distruggersi al punto tale da portare ad un processo di necrosi della lingua e alla perdita di alcune sue parti.

Continua qui

 

Commenti

Post più popolari